ISLANDERS - EUROPEI DI FRONTIERA

Storia di un paese e dei loro abitanti. Storia di una popolazione che nasce, cresce e lotta per un isola, l Islanda, nel quale ogni persona si riconosce, nel quale ogni persona crede. Ogni essere vivente, come ogni oggetto, è esso stesso, Islanda. 


Cammino sui bordi del grigio perdo confini, trovo rifugi. Scopro certezze nei mesi sul muro e domande tra il cielo ed il vetro. Guardare, guardarmi. Sento il peso, e il pensiero e il vapore nel gioco sottile e truccato tra luce e sudore. Sono qui. Restare. Salpare.
Cammino. Lascio che sia il vento a decidere che si aprano finestre su altri bagliori. Sospeso e terreno, eterno viandante, contorno bianco, pensiero carminio sfido e abbraccio nel ghiaccio nel fuoco. Cammino. Ritorno. Non perdo, riscopro; inizio nel legno, nel verde, confondo nel giorno i miei tratti, attesa o rincorsa andare o chiamare. Scambiare lontano e infinito nei volti, tra i muri, nei suoni, profili e cortecce, sussulti e certezze. Illumino e spengo. Aspetto. Ritorno.

Cammino.